Non addormentatevi: fuori X Questa Notte, il nuovo EP di Tredici Pietro

Il Giovane Pietro è tornato e lo fa in grandissimo stile con il suo nuovissimo EP. Allacciate le cinture e si parte, pronti per analizzare il recente progetto del rapper bolognese.

Tredici Pietro (Music Fanpage)

Pietro Morandi, aka Tredici Pietro, ha rilasciato il suo nuovo EP, intitolato X Questa Notte, in collaborazione con Andry The Hitmaker. Anticipato dal singolo Oro, il nuovo progetto del rapper emiliano è breve ma molto intenso, denso di significato e per nulla disimpegnato. La presenza di Andry, al posto del fedelissimo Mr. Monkey, conferisce all’EP un’aria più trap e meno hip-hop, genere più apprezzato da Pietro. Allo stesso tempo, però, le arie portate dal producer milanese, alzano notevolmente il livello dell’album.

Ma prima di iniziare…

Prima della pubblicazione di questo EP, Pietro ha raccontato in un’intervista di aver vissuto un periodo difficile. Esattamente un anno dopo dalla pubblicazione di Assurdo, suo primo album, il trapper bolognese ha affrontato un periodo di allontanamento dalla musica. Complice anche il lockdown nazionale, il cantante si è distaccato dal mondo musicale, ritrovando poi la retta via nella scrittura di questo progetto, nel quale molte volte racconterà del suo percorso di crescita. In questo prodotto troviamo un Pietro molto introspettivo che si racconta a 360°, parlando della sua carriera, dei suoi amici e dei suoi amori. Tutto questo sembra andare in netta contrapposizione con Oro, il singolo che anticipa l’album: infatti, anche a livello sonoro, la traccia rimane la più “presa bene” dell’EP.

Cover di Oro, feat con Mecna (Genius)

Tracklist

Il progetto si apre con Intro, dove Pietro spiega il concept dell’album, mostrando un lato totalmente nuovo della sua arte. La seconda traccia è Oro, in collaborazione con Mecna, traccia completamente diversa dalle altre, più R&B e rilassata, apparentemente meno impegnata. La terza traccia è Male che esprime proprio una fase del suo allontanamento dalla musica, più malinconica e trap. Il quarto brano, Bolo, racconta la Bologna vista dagli occhi di Pietro, frutto dei ricordi e della nostalgia, dato che ormai il rapper vive a Milano, come dichiarato in un’intervista. La canzone fa anche riferimento alla più celebre Bolo by Night di Inoki, suo concittadino. La quinta canzone è No Prob, in collaborazione con Nayt: il featuring nasce da uno scambio di messaggi su Instagram e, prevalentemente, parla di amore. La penultima traccia, Mare, è in collaborazione con Giaime, amico di vecchia data del rapper bolognese. L’ultimo brano è Dall’Alto, traccia più introspettiva di Pietro, forse non solo dell’album ma in assoluto.

Sonorità

Il lavoro di Andry The Hitmaker è eccelso. La capacità compositiva del producer, unita alla penna del rapper, forma una coppia vincente, come l’EP testimonia. Eccetto Oro, che come già detto, ha sonorità meno trap e più R&B, tutto il progetto segue perfettamente il filone musicale portato da Andry fino ad ora. Per Pietro, invece, si tratta di un’innovazione, dato che, nelle collaborazioni con Mr. Monkey, si era mostrato molto più vicino alla vecchia scuola piuttosto che alla nuova. Nonostante ciò, il rapper bolognese suona benissimo e si inserisce perfettamente in questo nuovo contesto. La traccia più interessante a livello produttivo è No Prob: Andry utilizza un grande numero di suoni e entrambi i rapper, soprattutto Nayt, adottano un flow incredibile, rendendo la traccia unica nel suo genere.

Tredici Pietro (Inda Vision)

Il lascito di questo Ep

Ogni notte ha un inizio e una fine. Pietro ha raccontato la sua notte, il periodo di buio creativo e il lockdown, con una maturità e una delicatezza inedita. Il Giovane Pietro sta diventando grande, senza fretta ma inesorabilmente. L’EP ci mostra la fragilità di un ragazzo, preso dai problemi di gioventù e dalla sua carriera, ma già maturo, cosciente dei propri errori e del suo essere. Nonostante lui abbia affermato a più riprese di non notare una crescita, non è più lo stesso ragazzo di 3 anni fa, quello di Pizza e Fichi, per intenderci. Se all’inizio, infatti, Pietro era definito come il classico figlio d’arte viziato, ora nessuno ne parla più così, anzi. Il rapper bolognese, difatti, ha cambiato le carte in tavola mettendoci il suo cuore in mano e mostrandoci il suo vero io, senza veli. E voi, che ne pensate? Vi è piaciuto l’EP di Tredici Pietro?

No Comments

Leave a Reply