Gio Evan, Fulminacci, Willie Peyote e Aiello: conosciamo i BIG di Sanremo 2021

A poco più di un mese dall’inizio del Festival, andiamo a conoscere alcuni dei Big in gara. Oggi tocca a Gio Evan, Fulminacci, Willie Peyote e AIELLO.

Quattro giovani artisti che si sono fatti spazio nel panorama musicale solo negli ultimi anni, ma non per questo da sottovalutare. Quattro stili diversi che compongono un nuovo poker di cantanti in gara al prossimo Festival di Sanremo. In questo articolo andiamo alla scoperta della loro storia, personale ed artistica, per non arrivare impreparati all’inizio della kermesse.

Gio Evan

Gio Evan, all’anagrafe Giovanni Giancaspro, è un poliedrico artista italiano, classe 1988. La sua arte spazia tra la scrittura di romanzi e poesie e le performance live delle sue canzoni. Ad oggi, infatti, ha pubblicato tre romanzi, cinque opere in versi e due doppi album. Il suo stile filosofico prende vita durante gli anni che vanno dal 2007 al 2015, periodo in cui intraprende un viaggio in bicicletta che lo porta in gran parte del mondo. Nel corso di questa esperienza, comincia a studiare e vivere accanto a maestri e sciamani del posto e in Argentina viene battezzato come Gio Evan da un Hopi. Il suo punto di forza è certamente il mondo dei social network: sui suoi profili Instagram e Facebook sono infatti una raccolta di aforismi presenti nei suoi libri o nei testi delle sue canzoni. Tra i brani più conosciuti troviamo: Himalaya Cocktail, contenuto nell’album Biglietto di solo ritorno e Klimt, A piedi il mondo e Scudo, presenti nel disco Natura Molta. I due singoli più recenti invece sono Regali fatti a mano e Glenn Miller, i quali, insieme al brano Arnica in gara al Festival di Sanremo 2021, saranno inseriti in un nuovo progetto discografico.

Gio Evan (Instagram)

Fulminacci

Filippo Uttinacci, in arte Fulminacci, è un cantautore italiano e giovane promessa della scena indie italiana, nato nel 1997 a Roma. Nel 2018 muove i suoi primi passi nel mondo dell’arte e dello spettacolo, recitando dapprima nel cortometraggio Fammi Parlare di Luca Iacoella e, poi, nel videoclip del brano In my mind per la serie di Canale 5 Immaturi. È, però, a gennaio 2019 che l’artista pubblica il suo primo singolo intitolato Borghese in Borghese, seguito poi nel mese successivo dall’uscita del brano La vita veramente. Proprio quest’ultimo è anche il nome del primo album del cantautore, pubblicato il 9 aprile dello stesso anno, dall’etichetta indipendente Maciste Dischi. Nonostante il disco contenga solo nove tracce, il genere risulta vario, ma, allo stesso tempo, legato, in quanto ogni brano rappresenta una sfumatura di vita quotidiana e personale di Fulminacci. Da aprile a settembre, il cantante è stato impegnato in un tour nazionale, che lo ha visto protagonista dei più importanti festival del nostro Paese, tra cui il Mi Ami Festival, il MIND Festival e il Goa-Boa Festival, senza dimenticare la sua presenza sul palco del Concerto del Primo Maggio di Piazza San Giovanni a Roma. Che il 2019 sia stato il suo anno, lo ha confermato anche la critica. Numerosi infatti sono stati i riconoscimenti conferitogli: vincitore della Targa Tenco come miglior Opera Prima, del Premio MEI come miglior giovane dell’anno e del Premio PIVI, nella categoria Miglior Videoclip Indipendente dell’anno, per il video del brano La Vita Veramente. Nell’anno appena passato, l’artista ha rilasciato due singoli: Canguro e Un fatto tuo personale prodotto da Frenetik&Orang3. Ritroveremo Fulminacci in gara al Festival di Sanremo 2021 con il brano Santa Marinella.

Fulminacci (Spettacolo.eu)

Willie Peyote

Willie Peyote, pseudonimo di Guglielmo Bruno, è un rapper e cantautore torinese, molto affermato nella scena alternativa italiana. Deve il suo nome d’arte all’unione di ‘Willy il coyote‘ e il peyote, pianta allucinogena proveniente dall’America del Nord. Cresce nell’ambiente musicale: il padre infatti è un musicista e Willie partecipa attivamente, seguendolo in tour. Dopo aver iniziato suonando il basso in una band punk rock, nel 2004 si avvicina al rap: fonda così, insieme a due amici, il gruppo S.O.S. Clique, con il quale pubblica diverse demo e, nel 2008, un Ep, intitolato L’erbavoglio. L’esordio discografico da solista, però, arriva nel 2011, quando pubblica l’album Manuale del giovane nichilista, disco dalle sonorità innovative, differenti dall’hip-hop classico e che, come già suggerito dal titolo, descrive la sua visione del mondo e del suo modo di comunicarlo. Due anni dopo, nel 2013, esce Non è il mio genere, il genere umano, progetto che conferma il suo pseudo-pessimismo antropologico. L’album che lancia definitivamente Willie nel grande panorama musicale è Educazione Sabauda, pubblicato nel 2015 per ThisPlay Music.  Un lavoro discografico ricco di citazioni più o meno pungenti, dirette ai più importanti nomi del rock, del rap e della canzone d’autore, come per esempio nella traccia finale E allora ciao, brano con un testo molto poetico in cui viene richiamato Luigi Tenco. A distanza di due anni, il Peyote rilascia Sindrome di Tôret, album di congiunzione tra i due grandi stili musicali del cantautore: il rock e l’hip-hop. Se volete conoscere qualcosa in più su questo album, potete cliccare qui. Il 25 luglio, Willie pubblica La tua futura ex moglie, singolo che anticipa l’album Iodegradabile, presentato lo stesso anno. Nel 2020 propone due singoli: Algoritmo, in collaborazione con il produttore Don Joe e il rapper giamaicano naturalizzato statunitense Shaggy, e La depressione è un periodo dell’anno. Anche Willie Peyote è uno dei 26 Big in gara al Festival di Sanremo 2021 con il brano Mai dire mai (La locura). Per scoprire se ‘La locura’ è una citazione alla serie televisiva Boris, non ci resta che aspettare l’uscita del brano.

Willie Peyote (open.online)

AIELLO

Antonio Aiello, meglio conosciuto solo come AIELLO, è un cantautore calabrese. Definito da molti un sex-symbol dell’itpop indie, è cresciuto ascoltando rhythm and blues. La passione della musica nasce infatti dalle canzoni dei grandi del soul come Barry White, Stevie Wonder e Whitney Houston. Fin da bambino studia violino e pianoforte: quest’ultimo infatti diventerà il suo compagno di viaggio, prendendolo per mano, a partire dalla creazione dei primi brani dal background soul e arricchiti da influenze poprock, fino ad arrivare alle ultime hit. Un’altra grande passione del cantautore cosentino è il mare, da sempre ispirazione per la scrittura dei pezzi. Nel 2011 invia un brano inedito alle selezioni per la categoria Giovani Proposte del Festival di Sanremo: viene selezionato tra oltre 700 partecipanti e giunge fino ai primi 50. Dopo questa esperienza, decide di partire per l’Australia per ampliare le sue esperienze da trasformare in sostanza per le sue canzoni. Nei mesi che trascorre a Sidney, reinterpreta, con una band locale, i brani della tradizione italiana e inglese, conquistando il pubblico in una serie di concerti. Una volta tornato in Italia e aver capito definitivamente che la musica è la sua strada, il 21 ottobre 2011 AIELLO pubblica la sua prima canzone intitolata Riparo. Seguono poi il rilascio di altri due singoli dall’impronta pop-autoriale: con Vorresti gridare partecipa alle selezioni di Sanremo Social, senza però riuscire ad entrare tra i 6 finalisti. Nella primavera del 2017 pubblica HI-HELLO, il suo primo EP prodotto da Daniele Sinigallia, un progetto indiepop, elettronico, anticipato dal singolo COME STAI. Il vero successo però arriva con la pubblicazione del singolo ARSENICO, pubblicato il 27 marzo 2019, per l’etichetta RCA Records Label e, ad oggi, certificato disco di platino. Cavalcando l’onda del successo riscosso con l’ultimo singolo, nel settembre 2019 rilascia il suo primo album in studio intitolato EX VOTO, un disco in cui fotogrammi sparsi della vita del cantautore sono il fulcro della narrazione. Da questo progetto vengono estratti altri due singoli di successo: LA MIA ULTIMA STORIA e IL CIELO DI ROMA. Nel 2020, tre sono gli avvenimenti importanti da ricordare nella vita del giovane calabrese: l’uscita dei due singoli VIENIMI (a ballare) e CHE CANZONE SIAMO, e l’annuncio della partecipazione al Festival di Sanremo 2021 con il brano ORA.

AIELLO – (quicosenza.it)

No Comments

Leave a Reply

Categorie