Ceri, il produttore che dopo aver suonato da “Solo” ora fa musica “Insieme”

Ceri è uno dei protagonisti del cambiamento del pop italiano. Conosciamo meglio il produttore, ma anche cantante, che sta rivoluzionando le classifiche e il modo di fare musica.

Chi è Ceri?

Stefano Ceri, in arte solo Ceri, è uno dei nomi di punta nel mondo dei producer di questi anni. Cresce nell’ambiente hip hop grazie alle collaborazioni, dapprima con i rapper dell’asse Trento-Brescia e, successivamente, con i Fratelli Quintale (il gruppo da cui poi nascerà Frah Quintale). È però la collaborazione con Coez che gli fa capire che la passione per i suoni può diventare un vero e proprio lavoro. I due infatti, si incontrano grazie al loro manager in comune Tommaso Fobetti, e cooperano nella realizzazione di brani come Jet, Costole rotte e Le parole più grandi. Da quel momento, le collaborazioni si fanno sempre più numerose e importanti, passando da Mahmood, Salmo e i Crookers, fino ad arrivare a produrre interi album per Frah Quintale e Franco126.

Stefano Ceri (Luz)

L’Ep di debutto

Stefano però, non è solo producer, bensì è anche autore e cantante. Il 7 giugno 2019 infatti, pubblica Solo, il suo Ep di debutto, con l’etichetta discografica Undamento. Tra elettronica minimale, cantautorato e una certa attitudine pop, Ceri si cimenta a scrivere testi da lui stesso cantati, utilizzando la voce come un vero e proprio strumento musicale. Se come produttore ha saputo tracciare il suono del nuovo panorama urban/indie/pop, con il suo primo progetto solista ci traghetta in un mare di sonorità elettroniche avvolgenti, che suscitano emozioni in un’atmosfera internazionale, nel quale è meraviglioso perdersi. Un lavoro discografico che rappresenta una novità per il mercato del nostro Paese, ma che è destinato sempre più ad esplodere.

Solo – Ceri (Undamento)

Fare musica Insieme

Da venerdì scorso, è disponibile su tutte le piattaforme digitali il nuovo lavoro solista del produttore e cantante. Solista si fa per dire. Ceri, negli anni, ha imparato a fare musica Insieme, e ce lo dimostra con l’omonimo disco. Sette tracce interamente prodotte da Stefano, ma solo in due di queste è presente la sua voce. Nelle altre cinque, troviamo invece artisti più o meno conosciuti, ma che rappresentano tutti nomi importanti della nuova scena alternative italiana. Tra di loro vi sono cantanti con cui ha già collaborato, come Coez e Franco126, e nuove conoscenze, ovvero See Maw, Colombre e GINEVRA. Un mix armonioso di generi che convivono e coesistono allo stesso tempo. Si va difatti dal tributo alla canzone melodica di HappySad, in cui Franco126 e Ceri reinterpretano il beat di Attenti al lupo di Lucio Dalla, fino ai suoni da musica house del brano Da distante, in cui Colombre esce dal proprio stile autoriale e sperimenta questo nuovo sound. Ciò che accomuna questi pezzi è la cura maniacale che Ceri ha messo fino all’ultimo suono. Ogni singola nota, diventa così un immenso piacere per l’ascoltatore, che riesce ad andare oltre al testo e si perde nel mondo dei ricercati effetti acustici che rendono Stefano unico nel suo genere.

Insieme – Ceri (Undamento)

Progetti futuri

L’ultimo lavoro da solista è appena uscito, ma non sarà il conclusivo. Un nuovo album è sicuramente nei piani del produttore, ma non è di certo una release imminente. Tra i progetti più incombenti troviamo il disco di Franco126 Multisala, interamente prodotto da Ceri, in uscita il 23 aprile, e di cui vi racconteremo prossimamente. Parlando invece di progetti futuri, è in fase di ideazione e realizzazione l’album di Frah Quintale, che sarà anch’esso prodotto da Stefano e rappresenterà l’altra faccia del precedente Banzai (Lato blu).

Ceri e Franco126 (ROCKIT)

No Comments

Leave a Reply

Categorie